Riattivazione della piscina

 La riattivazione della piscina è spesso un’operazione che viene posticipata alla tarda primavera. Non sempre questa scelta è pagante anzi, a conti fatti, ha dei costi maggiori. Aspettando la primavera, ovvero temperature più gradevoli, si favorisce la proliferazione di alghe e batteri. L’acqua troppo “verde” causerà l’esigenza di uno svuotamento parziale e di trattamenti cosiddetti “choc”, generando dei costi aggiuntivi. Facendo bene i calcoli, scopriremo che, la scelta più economica sarà quella di riattivare la piscina non appena la temperatura dell’acqua supera i 12°. Di fatto, questa temperatura, l’acqua sarà ancora blu e solo sul fondo avremo dei depositi, peraltro facilmente rimovibili. La durata della filtrazione inoltre è direttamente proporzionale alla temperatura. Tanto più è alta la temperatura, tanto più proliferano alghe e batteri, tanto più si dovrà mantenere in uso l’impianto di filtrazione e trattamento dell’acqua. Per ulteriori informazioni, non esitate a contattare i nostri concessionari.

   
Sei qui: Notizie Riattivazione della piscina