METTERE L’IMPIANTO IN PRESSIONE

Per controllare la pressione dell’impianto occorre chiudere tutte le aspirazioni e le mandate con un tappo, tranne una mandata. Alla mandata non chiusa va collegato un raccordo a T che sarà collegato da una parte ad un manometro e dall’altra ad un rubinetto e ad un piccolo compressore. Caricare l’impianto con l’aria del compressore fino a raggiungere la pressione massima di 1.5 atm, chiudere il rubinetto e mantenere l’impianto in questa situazione per circa mezz’ora: verificare che non ci siano cali di pressione e quindi eventuali perdite.

   
Sei qui: Notizie METTERE L’IMPIANTO IN PRESSIONE