LE ALTERNATIVE ALLA FILTRAZIONE A SABBIA, IL FILTRO A DIATOMEE

Oltre alla filtrazione a sabbia esistono altri sistemi per mantenere l’acqua della piscina pulita e priva di organismi in sospensione. La filtrazione a diatomee utilizza come mezzo per trattenere le impurità dei particolari tipi di alghe, le diatomee. In realtà si utilizzano le farine fossili derivanti dalla decomposizione degli scheletri delle diatomee. La granulometria delle diatomee, inferiore a quella della sabbia consente di ottenere una filtrazione più efficace, inoltre le diatomee sono porose e pertanto l’acqua viene ulteriormente filtrata dalle porosità di questo materiale tanto da essere in grado di trattenere anche alcuni tipi di batteri; trattiene infatti le impurità che vanno da 2 a 5 micron. Tuttavia rispetto al filtro a sabbia il filtro a diatomee richiede una manutenzione costante, quotidiana. La farina fossile deve essere sostituita con una certa frequenza, ogni 7-15 giorni. Benché il sistema di filtrazione sia più efficace rispetto alla filtrazione a sabbia, l’impegnativa e costosa manutenzione rendono questo sistema di filtrazione meno preferito rispetto agli altri.

   
Sei qui: Notizie LE ALTERNATIVE ALLA FILTRAZIONE A SABBIA, IL FILTRO A DIATOMEE