FILTRAZIONE: LA MANUTENZIONE

Qualora non venga osservato quanto scritto nell’articolo "la riattivazione della piscina", alla riapertura

della piscina all’inizio della stagione sarà necessario sottoporre l’acqua ad un processo che la stabilizzi, chiamato “trattamento shock”.  In realtà si tratta semplicemente di una “super clorazione” che si rende necessaria qualora l’acqua non rispecchi le sue tre caratteristiche di base: l’essere  incolore, inodore ed insapore.

Questo tipo di anomalie si possono riscontrare anche dopo un forte temporale che squilibra ad esempio il PH dell’acqua, rendendo più facile il proliferare dei microrganismi, responsabili delle variazioni della limpidezza dell’acqua.

Di solito, se tutto funziona a dovere, la manutenzione ordinaria della piscina richiede delle elementari operazioni che, man mano vengono compiute, risultano estremamente semplici.

Ancora più semplice risulterà l’intera operazione se il controllo dell’acqua viene affidato ad una centralina automatica, che all’occorrenza segnalerà la necessità e la tipologia di intervento. Dunque una verifica quotidiana della centralina ci metterà al riparo da qualsiasi tipo di problematica possa insorgere. In ultimo, ma cosa forse più importante, è la revisione annuale dell’impianto da parte di personale tecnico specializzato, che consentirà di godervi la vostra piscina al riparo da ogni malfunzionamento che potrebbe verificarsi. 

 

   
Sei qui: Notizie FILTRAZIONE: LA MANUTENZIONE